(Italiano) LinuxDay 2014

Désolé, cet article est seulement disponible en Italien. Pour le confort de l’utilisateur, le contenu est affiché ci-dessous dans une autre langue. Vous pouvez cliquer le lien pour changer de langue active.

LinuxDay14

Quest’anno la quattordicesima edizione del LinuxDay sarà ospitato proprio in Osservatorio.

Grazie alla collaborazione fra il Centro Elaborazione Dati dell’OAC ed il NaLUG, storico organizzatore dell’edizione napoletana.

Visita il sito ufficiale dove è presente anche il programma.

Qui il comunicato stampa:

di Francesca Santoro

All’Osservatorio Astronomico di Capodimonte torna sabato 25 Ottobre il Linux Day Napoli 2014, per celebrare insieme la libertà digitale.

Sabato 25 Ottobre torna come ogni anno la più importante manifestazione italiana dedicata al software libero: il LinuxDay Napoli 2014.
Sarà l’Osservatorio Astronomico di Capodimonte ed il suo auditorium ad ospitare quest’anno la manifestazione giunta alla sua quattordicesima edizione. Una sede prestigiosa per una iniziativa altrettanto prestigiosa che dal 2001 ha come obbiettivo quello di far conoscere ed approfondire Linux ed il software libero con la sua cultura aperta alla condivisione. L’evento napoletano sarà organizzato anche quest’anno dal NaLUG (Napoli GNU/Linux User Group) che da anni è attivo sul nostro territorio e si inserisce in un fitto programma di eventi nazionali organizzati localmente ed autonomamente da gruppi di appassionati nelle rispettive città e che vede coinvolti centinaia di volontari e migliaia di visitatori tutti nello stesso giorno. Contenuti di alto profilo con ospiti e relatori provenienti dal mondo dell’Università, delle Istituzioni locali e da diverse realtà aziendali che hanno fatto del software libero il proprio modello di sviluppo. 
Non mancheranno spazi di approfondimento e di supporto tecnico al sistema operativo GNU/Linux e ad altre tecnologie open source e inoltre talk, workshop, spazi per l’assistenza tecnica, gadget, dibattiti e dimostrazioni pratiche.

Il tema di quest’anno – in accordo con le linee guida dell’Italian Linux Society – sarà le « libertà digitali », ovvero quali sono le possibilità e i limiti della persona all’interno del nuovo mondo digitale.

L’ingresso è naturalmente libero e gratuito per tutta la durata della manifestazione.